Ottobre 2013

Holmgren et al
J Rehabil Med 2012; 44: 12–18

 
La sindrome da impingement subacromiale (SIS) è una condizione clinica piuttosto frequente nell'ambito dei disordini muscoloscheletrici ed è sostanzialmente imputata ad un restringimento della cavità sottoacromiale che determina un eccessivo e/o ripetuto contatto patologico tra la grande tuberosità dell'omero (trochite omerale) e l'arco coraco-acromiale. Tale quadro può essere condizionato da un fattore primario (conformazione dell'acromion, calcificazione teninea, degenerazione dell'art. acromion-claveare) che determina il conflitto tra il tendine del sovraspinato e le strutture rigide adiacenti; oppure può essere conseguente ad alterazioni funzionali quali un bilanciamento muscolare non ottimale della cuffia dei rotatori con risalita della testa omerale o un'alterata cinematica scapolare o ancora una modifica dei tessuti capusulari posteriori.