La giornata mondiale della fisioterapia viene celebrata ogni anno a livello internazionale dal 1996, con lo scopo di far conoscere la figura del fisioterapista come esperto nel recuperare e mantenere abilità motorie e corrette funzioni corporee.
Il tema della giornata 2015 è dedicato alla ricerca delle potenzialità residue di ogni singolo individuo per far fronte alle disabilità provocate dalle malattie non trasmissibili, come la cardiopatia, il cancro, le malattie respiratorie e il diabete.


Quest'anno la sezione regionale Piemonte Valle d'Aosta dell'A.I.FI., Associazione Italiana Fisioterapisti, é lieta di celebrare la giornata mondiale della fisioterapia negli spazi del Parco Dora di Torino con lo scopo di promuovere la propria attività e incoraggiare la popolazione a muoversi di più e muoversi meglio. Verrà organizzata una gara di corsa aperta a tutti: pazienti, sportivi, fisioterapisti, bambini e anziani. E' prevista una camminata guidata per chi non è in grado di correre.
Verranno inoltre organizzate delle sessioni di lavoro teorico-pratico basate sul tema del Fisio Day 2015, le malattie non trasmissibili. " Ho il diabete: come e quando fare attività fisica?", "il cardiopatico e l'attività fisica in montagna", " il movimento combatte le recidive di cancro", "l'obesità e le disabilità correlate", "lombalgia e sport" sono alcuni esempi delle attività che si svolgeranno
martedì  8 settembre  a partire dalle ore 18
 
 
La fisioterapia è una professione sanitaria intellettuale che si raggiunge con un percorso di studi universitario. Attraverso una conoscenza avanzata di come funziona il corpo umano e di cosa lo aiuta a muoversi meglio, il fisioterapista promuove benessere, movimento e indipendenza. Egli tratta e previene molti problemi causati da dolore, malattia, traumi correlati allo sport o al lavoro, invecchiamento e lunghi periodi di inattività.
Di conseguenza gli ambiti di lavoro sono molteplici e vari: condizioni dolorose causate da malattie come l'artrite e i problemi di colonna, il cancro, l'ictus e le altre malattie neurologiche quali il Parkinson e le lesioni midollari, i problemi cardiaci, respiratori, i traumi da incidenti stradali, l'incontinenza.
 
 
Le malattie non trasmissibili sono state definite dalle Nazioni Unite, come "un'emergenza sanitaria pubblica" influenzando pesantemente l'economia globale del pianeta. Le malattie cardio vascolari (17.3 milioni dimorti ogni anno), alcune forme di cancro (7.6 milioni di morti/anno), le malattie respiratorie (4.2 milioni di morti/anno), il diabete(1.3 milioni di morti/anno) sono causa di importante dispendio economico sia per le nazioni sviluppate che per i paesi in via di sviluppo.
Tra i fattori di rischio più incisivi l'inattività fisica provoca ogni anno 3.2 milioni di morti; tabacco, abuso di alcool e dieta malsana completano le cause di malattia.
La comunità internazionale riconosce il fisioterapista come figura sanitaria in grado di dare un contributo sostanziale alla lotta alle malattie non trasmissibili, non soltanto stimolando la popolazione a muoversi di più e a muoversi meglio, ma anche fornendo educazione adeguata, consigli di prevenzione, gestione e cura dei problemi di salute correlati a queste malattie.
 
Per avere maggiori informazioni sul Fisio Day contattare:
A) la referente di AIFI Pvda, fisioterapista Janin Denise - denisejanin@gmail.com
B) la segreteria dell'associazione AIFI Piemonte e Valle D'Aosta - Via Stellone 5, 10126, Torino
Orario segreteria: mercoledì 17.30 - 19.30
 
------ WORK IN PROGRESS ------