*** ISCRIZIONI CHIUSE CAUSA RAGGIUNGIMENTO NUMERO MASSIMO POSTI DISPONIBILI ***
 
Gentili colleghi anche quest'anno A.I.FI. Piemonte Valle d'Aosta organizzerà in collaborazione con l'AMF il corso di I° e II° livello di

"Manipolazione della Fascia".

Date:
28-29-30 ottobre 2016
11-12-13 novembre 2016
28-29-30 aprile 2017
12-13-14 maggio 2017
 
Apertura iscrizioni: 16 Maggio 2016
   Costo:  €  1500,00
1° rata: €    750,00   (quota valida per l'iscrizione) entro il 10 giugno 2016
2° rata: €    750,00   entro il 8 novembre 2016
 
Numero massimo partecipanti: 20
Accreditato ECM
Sede: Presidio Sanitario San Camillo di Torino. Strada Santa Margherita 136.
 
Per Iscriversi effettuare bonifico intestato a A.I.Fi. Piemonte Valle d'Aosta, con causale partecipazione "Iscrizione corso manipolazione fascia 2016-2017, cognome nome", Banca di Sondrio, IBAN: IT67 Q056 9601 0000 0000 2663 X55
Compilare il Form presente qui (FORM D'ISCRIZIONE) per iscriversi e inviare alla mail: manipolazionefascia.aifipvda@gmail.com , copia del bonifico di iscrizione al corso (750€ solo soci AIFI), foto tessera AIFI 2016 (in alternativa copia del MAV).
 
Da quest'anno, affinché l'iscrizione sia valida, bisogna obbligatoriamente effettuare l'iscrizione all'associazione Manipolazione della fascia (AMF). Prima di iscriversi ad AMF é necessario attendere conferma da parte della nostra segreteria organizzativa che la prima parte di iscrizione sia valida.  Successivamente per iscriversi é sufficiente seguire le istruzioni riportate al seguente link: 
 
La Manipolazione della Fascia, nasce dagli studi e dalla pratica ormai trentennale del Fisioterapista Luigi Stecco, il quale ha elaborato un approccio innovativo nel trattamento delle disfunzioni e dei dolori a carico dell'apparato locomotore. In anatomia si osserva come il tessuto connettivo denso, denominato 'fascia corporis', sia una struttura senza soluzione di continuità che non solo ricopre e penetra i singoli muscoli, ma pure offre loro inserzione, collegando insieme fibre appartenenti a muscoli differenti ma che funzionalmente agiscono all'unisono nel movimento segmentario e globale; l'elemento fasciale si presenta come il tensore e coordinatore dell'azione di questi vettori muscolari nella loro azione sui tre piani dello spazio. Vettori muscolari e fascia realizzano le unità funzionali del nostro apparato locomotore: le Unità Mio Fasciali. Fattori interni o esterni, meccanici o chimici, sono in grado di incidere sulla normale omeostasi fasciale stimolando il tessuto connettivo stesso ad una reazione protettiva di ispessimento e sovrapposizione delle proprie fibre collagene. Questa alterazione della struttura fasciale incide sulla normale coordinazione muscolare procurando nel tempo un derangement articolare che sarà la conseguenza finale lamentata dal paziente. Dopo aver verificato il movimento doloroso riferito dal paziente, e palpata la presenza di alterazioni tessutali in aree specifiche (definite Centri di Coordinazione), il fisioterapista sarà in grado di risalire alla zona di tessuto da trattare. L'intervento manipolativo, mirato ad uno o più punti precisi del corpo, è in grado di restituire alla Fascia la giusta elasticità e scorrevolezza, e permette al Fisioterapista e al paziente di valutare immediatamente, alla fine della singola seduta, il risultato del proprio lavoro. Le lezioni forniscono agli allievi le nozioni teoriche di anatomia e chinesiologia, e la manualità necessaria per praticare un intervento manipolativo completo già alla fine della prima sessione.
Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci via mail a manipolazionefascia.aifipvda@gmail.com e visita il sito: