Gentili colleghi, AIFI Piemonte Valle d'Aosta per la prima volta è lieta di presentarvi il corso:

Terapia Manuale secondo il Concetto OMT Kaltenborn-Evjenth Livello II

Date: 
prima settimana :  19 - 23 Giugno 2016
seconda settimana : CORSO ANNULLATO. 
 
Apertura iscrizioni: 10 marzo 2016
Chiusura iscrizioni : 12 maggio 2016
Costo: €  990,00
Accreditato ECM 
Sede: Presidio Sanitario San Camillo. Strada Santa Margherita 136, Torino.
 
Programma Corso:  programma kaltenborn 2.pdf
Per informazioni scrivere a : kaltenborn2aifipvda@gmail.com
 
Per Iscriversi:
effettuare bonifico intestato a A.I.Fi. Piemonte Valle d'Aosta, con causale partecipazione "Iscrizione corso Kaltenborn 2 , cognome nome", Banca di Sondrio,  IBAN: IT67 Q056 9601 0000 0000 2663 X55
Compilare il Form presente qui (FORM D'ISCRIZIONE) e inviare a kaltenborn2aifipvda@gmail.com copia del bonifico di iscrizione al corso e tessera AIFI 2016 (in alternativa copia pagamento del MAV).
Obiettivi generali del corso sulle articolazioni periferiche:
 
− Sapere applicare il ragionamento clinico su casi clinici per l’esame e per il trattamento
− Essere capace di risolvere casi clinici secondo la terapia manuale
− Poter realizzare l’esame di un paziente in circa 20 minuti
− Perfezionarsi nel formulare una diagnosi fisioterapica
− Perfezionare le tecniche di base, anche l’allungamento muscolare
− Imparare variazioni delle tecniche
− Poter esaminare e trattare i principali sindromi di compressione dei nervi periferici negli arti
− Conoscere la teoria della manipolazione per fisioterapisti sugli arti (inclusi le contro-indicazioni)
− Sapere scegliere fra una mobilizzazione e una manipolazione (indicazione)
− Tecniche di manipolazione per fisioterapisti, principalmente in trazione nella posizione di riposo
− Vedere e fare l’esame e il trattamento su pazienti veri (portati dai corsisti dopo accordo)
 
Obiettivi e contenuto dettagliati:
 
Teoria (ca. 10 %)
 
Il partecipante sara capace dopo il corso di
− utilizzare il ragionamento clinico della terapia manuale nella pratica quotidiana
− di formulare una diagnosi fisioterapica e di documentarla
− di stabilire un progetto di trattamento basato sulla diagnosi fisioterapica
− di poter‘ scegliere di fronte a una ipomobilità fra una mobilizzazione e una manipolazione
− conocere e diagnosticare i principali sindromi di compressione dei nervi periferici negli arti
 
Pratica (ca. 90 %)
 
Per l’esame il partecipante sarà capace di
− applicare il ragionamento clinico a casi clinici (soprattutto indicazioni/controindicazioni àlocalizzazione dei sintomi à valutazione della mobilità e della struttura à ICF)
− valutare una cosidetta „lesione adatta alla manipolazione“ (inglese: manipulatable lesion)
− di utilizzare le tecniche di base con variazioni
 
Per il trattamento il partecipante sara capace di:
− utilizzare le tecniche di base con variazione e un dosaggio adatto alla lesione
− di effetuare alcuni manipolazioni, principalmente in trazione nella posizione di riposo