LE ISCRIZIONI SONO CHIUSE  PER RAGGIUNGIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI.

DATE: 16/17 aprile 2016  e 7/8 maggio 2016
SEDE: Ospedale Regina Montis Regalis- Via S. Rocchetto 99- 12084 MONDOVI’ (CN)
POSTI DISPONIBILI: 24.      NUMERO MINIMO DI ATTIVAZIONE: 17 partecipanti.
TERMINE ISCRIZIONI: 1 MARZO 2016. 
 
COSTO:  entro il 10 febbraio 2016:  380 EURO, dopo il 10 febbraio: 450 EURO accreditato ECM (circa 30)
 
DOCENTE: Dott. Matteo Castaldo, “PhD student” presso l’ Università di Aalborg (Danimarca) . In allegato il Curriculum Vitae ed una sua pubblicazione.
 
Modalità d'iscrizione:
 
  • per iscriversi effettuare un bonifico intestato ad A.I.FI Piemonte Valle d'Aosta, con causale: Cognome e Nome, iscrizione "Iscrizione corso trigger point Mondovì - 2016 - Cognome Nome" presso: Banca Popolare di Sondrio IBAN: IT67 Q056 9601 0000 0000 2663 X55
 
  • Inviare copia del bonifico di iscrizione al corso e prova dell'iscrizione all'associazione (tessera A.I.FI. 2016 e/o copia del bonifico attestante l'avvenuta iscrizione all'associazione e/o copia della mail di avvenuta iscrizione) a: triggerpointcuneo@gmail.com 
 
  • Compilare il form d'iscrizione
 
Da diversi decenni ormai si parla di Trigger Points (TrPs) nei disturbi muscoloscheletrici legati alla fisioterapia e alla riabilitazione, sempre di più sono i fisioterapisti che trattano quotidianamente pazienti che presentano queste zone algogene all’interno dei propri muscoli.
Ciononostante i TrPs vengono spesso poco considerati, quando allo stato dell'arte attuale risulta come molto spesso dolori e disfunzioni neuromuscoloscheletriche possano essere almeno in parte ascrivibili ai TrPs: risulta così lampante come la loro corretta identificazione e il loro trattamento siano parte integrante di una seduta di terapia manuale. I TrPs si generano in seguito a sovraccarico funzionale come ad esempio in ordine a posture errate, compensi o movimenti in imbalance ripetuti nel tempo, gesti tecnici non fisiologici, ma anche in seguito a traumi. Inoltre fattori quali lo stress, sia fisico che psicologico, possono agire come elementi aggravanti e giocare un ruolo fondamentale nella genesi di questi disturbi. Sono responsabili sia di dolore locale che riferito, di debolezza e incoordinazione muscolare, di precoce affaticamento del muscolo, tanto da poterlo predisporre alla lesione, e di sintomi autonomici di cui cefalea, vertigini, nausea e acufeni sono i più frequenti, specialmente nei TrPs della muscolatura cervicale e mandibolare. 
Da qui emerge nettamente l'importanza della loro individuazione per poterli trattare nel modo corretto, inoltre essendo sorgenti di dolore profondo sono in parte responsabili della sensibilizzazione centrale, fenomeno che porta ad un abbassamento della soglia del dolore anche in zone lontane del TrPs. Sono infatti da considerarsi come un fattore in grado di generare dolore cronico ma anche come artefici primi nel creare una serie di modificazioni, di cui la sensibilizzazione centrale è solo un aspetto, che una volta create vanno a condizionare anche distretti anatomofunzionali anche molto distanti dalla zona del TrPs, dato questo che emerge da diversi studi presenti in letteratura.  
 
 
OBIETTIVI DEL CORSO
 
Nel corso verranno presentate le più recenti evidenze in letteratura sulle ipotesi patofisiologiche, sulla loro diagnosi e sul loro trattamento. Nel primo modulo si entrerà nello specifico parlando del ruolo dei TrPs nelle patologie del rachide cervicale, in particolare al loro ruolo nelle sindromi da colpo di frusta (whiplash) e nelle cervicalgie non traumatiche, sempre secondo quanto emerso dagli studi più recenti a riguardo. In questo modulo si parlerà nello specifico anche del ruolo dei TrPs nelle problematiche di spalla, specialmente nel dolore di spalla atraumatico dove rivestono un ruolo notevole. Nel secondo modulo si passerà invece ad analizzare i TrPs coinvolti nelle problematiche lombari e sacro-iliache, oltre che nelle problematiche agli arti inferiori, come ad esempio le lesioni muscolari, tipiche degli sportivi. 
Il corso si compone di una parte pratica di grande spessore in cui i partecipanti impareranno tramite la palpazione a fare diagnosi e valutazione di TrPs. Saranno anche illustrate le tecniche più utilizzate per il trattamento manuale e i discenti avranno modo di fare pratica di trattamento dei TrPs attivi e latenti che verranno repertati sui colleghi di corso.
Il corso si compone di una parte pratica di grande spessore in cui i partecipanti impareranno tramite la palpazione a fare diagnosi e valutazione di TrPs. Saranno anche illustrate le tecniche più utilizzate per il trattamento manuale e i discenti avranno modo di fare pratica di trattamento dei TrPs attivi e latenti che verranno repertati sui colleghi di corso.